Nike, Sneaker donna

B073NF795Z

Nike, Sneaker donna

Nike, Sneaker donna
Nike, Sneaker donna Nike, Sneaker donna Nike, Sneaker donna

Dopo il successo di Milano, adesso tocca a Firenze accogliere il  Wired Next Fest che torna nel capoluogo toscano per il secondo anno consecutivo. Il 30 settembre e il 1° ottobre il più grande festival italiano dedicato all’innovazione animerà Palazzo Vecchio e trasformerà per due giorni la città nella capitale del cambiamento.

Mentre a Milano si è parlato di  Identità , a Firenze il festival si svilupperà attorno al tema  Confini  che sarà esplorato in tutte le sue forme anche all’interno del giornale – recentemente eletto “Miglior Magazine dell’anno” agli SPD Awards di New York – in edicola a settembre.

Bankleitzahlen
Postleitzahlen
28 aprile 2017/ 4 Commenti /in  Fare Blogging  /da  Andrea Di Rocco
65CONDIVISIONI
CUEY Da donnaStivalettiUfficio e lavoro / CasualAnfibiZeppaSinteticoNero / Marrone blackus75 / eu38 / uk55 / cn38
Tweet4
+13
Condividi3

Come  aumentare la durata delle visite al tuo sito web ? Il tuo blog attrae visitatori, ma la maggior parte di loro vi resta solo per pochi secondi? Questo significa che  il tuo sito non è abbastanza interattivo o semplicemente coinvolgente .

Oramai ogni blogger utilizza statistiche quali  Google Analytics  oppure altri contatori: per verificare tale dato devi controllare la voce “Tempo medio sulla pagina” o “Durata media della sessione”. Trovato? I tuoi lettori rimangono in media meno di un minuto? Benissimo, ora ti insegneremo 5 modi per migliorare questi dati.

5 modi per aumentare la durata delle visite al tuo sito web

Vediamo quindi queste 5 strategie semplici da applicare, incisive e utili che serviranno per  incrementare il tempo che i tuoi utenti trascorrono sul tuo blog .

Non si tratta di implementare software costosi, o di investire in pubblicità, ma semplicemente di intervenire adeguatamente per ottimizzare in maniera oculata il tuo spazio online.

1. Semplifica la navigazione

La navigazione è uno dei fattori più importanti per aumentare la durata delle visite al tuo sito web. Indica come  un utente è in grado di passare da un punto all’altro del sito, che sa dove andare, dove cliccare e via dicendo .  Deve saper trovare le categorie, i post precedenti, dove iscriversi, dove lasciare commenti. Di questi tempi le persone vogliono informazioni molto velocemente e quindi devi fare in modo di  rendere questo processo semplice e non complicato .

Un sito pesante scoraggerà qualsiasi lettore a leggere i tuoi contenuti.

2. Utilizza dei link interni

Che cosa sono i link interni? I  link interni  sono quei link che “rimandano” l’utente ad un altro contenuto o pagina del tuo sito: li puoi mettere su alcune parole chiave o specifici contenuti. Ad esempio, se in un articolo stai parlando del fatto che  WordPress ha molti plugin , puoi collegare la parola “plugin” con un post che parla dei plugin.

Questo espediente ti aiuterà nell’aumentare la durata delle visite sul tuo sito web,  incoraggiando i lettori a vedere anche altri contenuti. Oltre a fornire ai visitatori la possibilità di approfondire determinati argomenti, questa pratica ti aiuterà a migliorare la SEO del tuo sito, in quanto guiderà la navigazione dello spiderbot di Google.

DOMANDE

Quesito: 

A coloro che ci chiedono se il significato attuale di  matrimonio  sia legato al suo valore etimologico, rispondiamo con quanto Vera Gheno ha scritto sul  n. 32  (aprile 2006) della  Crusca per voi.

Etimologia e significato di  matrimonio

Salvatore De Maria e Simone Carcano chiedono informazioni sul significato e sull’etimologia del termine  matrimonio. 

Il  Grande Dizionario Italiano dell’Uso di Tullio de Mauro  (Torino, UTET, 1999-2000, con aggiornamenti del 2003) elenca, per il termine  matrimonio , tre significati fondamentali; il primo, quello più comune, di ‘unione di un uomo e di una donna che si impegnano, davanti a un’autorità civile o ecclesiastica, a una completa comunione di vita nel rispetto dei reciproci diritti e doveri’. Sempre in questo primo significato è compreso quello di ‘rito, cerimonia nuziale’.
Il termine ha un secondo significato nella liturgia ecclesiastica: ‘sacramento con cui si attribuisce carattere sacro all’unione di un uomo e di una donna’.
In terzo luogo, il lemma può essere impiegato nel senso figurato di ‘unione, associazione di due elementi, strutture, organizzazioni e simili’.

La parola italiana  matrimonio  continua la voce latina  matrimonium , formata dal genitivo singolare di  mater  (ovvero  matris ) unito al suffisso – monium , collegato, in maniera trasparente, al sostantivo  munus  ‘dovere, compito’.
Questa informazione è contenuta in gran parte dei dizionari storici o etimologici italiani, come il DEI,  Dizionario Etimologico Italiano  (a cura di Carlo Battisti e Giovanni Alessio, Firenze, Barbera, 1950-1957), il DELI,  Dizionario etimologico della lingua italiana  (a cura di Manlio Cortelazzo e Paolo Zolli, Bologna, Zanichelli, 1983) e il GDLI,  Grande Dizionario della Lingua Italiana  (a cura di Salvatore Battaglia, Torino, UTET, 1961-2002) che specificano anche che il termine si è formato su influsso del preesistente  patrimonium .

Dunque  matrimonio , rispetto ad altri termini che vengono correntemente impiegati con significato affine, pone, almeno in origine, maggiore enfasi sulla finalità procreativa dell’unione: l’etimologia stessa fa riferimento al “compito di madre” più che a quello di moglie, ritenendo quasi che la completa realizzazione dell’unione tra un uomo e una donna avvenga con l’atto della procreazione, con il divenire madre della donna che genera, all’interno del vincolo matrimoniale, i figli legittimi.
È ciò che dice chiaramente, fin dalla prima edizione, il  Vocabolario degli Accademici della Crusca  (1612), dove alla voce  matrimonio  è riportata una citazione tratta dal  Volgarizzamento della somma Pisanella detta Maestruzza : «Matrimonio è una congiunzione dell’huomo, e della donna, la quale ritiene una usanza di vita, la quale dividere non si può. E perchè nel matrimonio apparisce più l’uficio d’esso nella madre, che nel padre, perciò è determinato più dalla madre, che dal padre. Matrimonio, tanto è a dire, come uficio di madre».
Una citazione ancora più antica, dal libro XIX dei  Contra Faustum Manichaeum libri XXXIII  di sant’Agostino (354-430) e riportata dal  Thesaurus Linguae Latinae  recita: «Matrimonium quippe ex hoc appellatum est, quod non ob aliud debeat femina nubere, quam ut mater fiat», ovvero ‘il matrimonio è senza dubbio chiamato così perché la donna si deve sposare non per altro motivo che per diventare madre’.

È evidente – e i dizionari sopra citati ne sono testimonianza – che oggi il termine conserva solo parte del suo significato originario, venendo fra l’altro impiegato, in quasi tutti i contesti, in maniera più generica, come sinonimo di  nozze  o  sposalizio .

Info

Rechtschreibung

Note Legali

Informativa Privacy Sito

Informativa sui Cookie

Credits

Mappa Del Centro

Contatti

  Via Marco Bussato, 74 – 48124 Ravenna

   0544 400220

  0544400240

   [email protected]